Come pulire il bagno con prodotti naturali?

Come pulire il bagno con prodotti naturali?

Come pulire il bagno con prodotti naturali

Come pulire il bagno utilizzando prodotti naturali?Quanti di noi pur di avere un bagno sempre pulito e profumato acquistano prodotti che rischiano di essere dannosi per la salute, l’ambiente e… per le nostre tasche.

C’è un vecchio rimedio della nonna per pulire il bagno a base di bicarbonato di sodio, succo di limone e aceto. Ecco come fare in poche semplici mosse:

Come pulire il bagno con prodotti naturali

 Per rimuovere sporcizia e cattivi odori dalla superficie esterna del vaso prepara un composto con parti uguali di succo di limone e bicarbonato di sodio. Il succo fresco è il migliore. Mescola gli ingredienti fino a ottenere una sostanza dalla consistenza di una pastella. Cospargi il composto sul fondo del vaso e sul sedile con un panno umido. Lascialo agire per 10-15 minuti.

Versa dell’aceto in un flacone spray. Dopo 10-15 minuti, spruzzalo sul composto. Lascialo spumare per qualche secondo, quindi rimuovilo con un panno.

Per far tornare a brillare i sanitari fai così: attappa il lavabo, il bidet, la vasca o il piatto doccia. Distribuisci il bicarbonato sulla superficie del lavandino e degli altri accessori  concentrandolo in particolar modo sulle aree più sporche, sulle macchie di calcare e su eventuali residui di grasso.

Aggiungi una piccola quantità di aceto e osserva la reazione schiumosa. Prendi una spugna pulita, più o meno abrasiva, per strofinare la miscela con delicatezza sull’intera superficie del lavandino. In pochi istanti vedrai scomparire i residui di calcare e di sporcizia. Risciacqua il lavandino con l’acqua fredda.

Come pulire il bagno con prodotti naturali

Se lo desideri utilizza la miscela di aceto e bicarbonato anche per pulire la rubinetteria. In questo caso però assicurati di rimuoverla perfettamente con ampie dosi di acqua pulita.

Lavati le mani dopo aver lavato il lavandino. Non desideri che l’aceto venga accidentalmente in contatto con i tuoi occhi. Puoi sostituire l’aceto con il succo di limone, essendo acido reagisce a contatto con il bicarbonato.

Passiamo alla cassetta di scarico che deve essere pulita regolarmente perché potrebbe trattenere uno sgradevole odore di urina. Molti la trascurano quando disinfettano il bagno. È possibile igienizzarla facilmente con l’aceto bianco. Eccocome fare: apri la cassetta di scarico, versaci mezza tazza d’aceto, pulisci le parti laterali della cassetta con una spazzola, quindi tira lo sciacquone. Aggiungi altro aceto e ripeti il procedimento diverse volte.

Per quanto riguarda i tubi di scarico di bidet , lavandino e doccia o vasca quando sono intasati possono causare cattivi odori. Quando noti che l’acqua tende a risalire, assicurati di liberarli utilizzando uno sturalavandini premendolo per 5 o 6 volte.Come pulire il bagno con prodotti naturali

Una volta al mese, mescola mezza tazza di aceto con mezza tazza di bicarbonato di sodio. Versa la soluzione nello scarico per pulirlo, rimuovere ostruzioni e neutralizzare eventuali cattivi odori causati dallo scarico.

Osserva se è presente della muffa sulle pareti, una causa comune di cattivi odori è proprio la muffa che può anche provocare problemi di salute. Cerca di esaminare periodicamente il bagno per vedere se ci sono segni di muffa. Forse pensi che individuare la muffa sia facile, ma spesso si nasconde bene. Può infatti essere trascurata, oppure scambiata per fuliggine o sporco. Per esempio, potresti notare delle macchioline nere sul soffitto del bagno. Se dopo aver pulito ricompaiono e sembrano espandersi, è possibile che tu abbia un problema di muffa.

Guarda sotto il lavandino. Solitamente la muffa inizia a formarsi intorno ai tubi sotto il lavandino, specialmente se a volte si verificano perdite d’acqua. Per rimuovere la muffa quando il problema è superficiale puoi provare ad usare acqua calda, sapone e bicarbonato di sodio per rimuoverla. Il bicarbonato di sodio è un eccellente detergente. Prova a creare un detergente fatto in casa usando:

  • Un cucchiaino di sapone liquido
  • Una tazza di bicarbonato in polvere
  • Alcune gocce di olii essenziali (limone, rosmarino, lavanda, menta, eucalipto, eccetera)
  • Acqua: quanto basta per diluire gli ingredienti.

Spruzza il composto sulle macchie di muffa e dopo un’ora rimuovilo con un panno umido. Apri bene le finestre e fai areare il bagno perché la muffa si nutre di umidità.

Ricorda inoltre che l’aceto è perfetto per prevenire la formazione di muffa. Sembra che l’aceto possa eliminare l’82% dei diversi tipi di muffa, ed è per questo una soluzione particolarmente efficace per evitare che la muffa prenda il sopravvento nel tuo bagno. Inoltre, non emette esalazioni tossiche (al contrario della candeggina) ed è del tutto naturale.

Basta spruzzare un po’ di aceto su una superficie soggetta a muffa e lasciarlo agire. Fatto regolarmente, la muffa troverà estremamente difficile crescere in quell’ambiente e tu non dovrai preoccuparti di toglierla.

Usa gli oli essenziali naturali quando pulisci il bagno: hanno un odore potente e piacevole. Ecco come fare: Prendi un flacone spray, magari quello di un prodotto ormai finito, puliscilo ben bene sotto l’acqua corrente, riempilo di acqua, aggiungi un cucchiaino di bicarbonato e versa qualche goccia di olio essenziale. Usa la soluzione per pulire zone come lavandino e vaso.Come pulire il bagno con prodotti naturali

Alcuni oli essenziali, come quello di legno di cedro, hanno proprietà antimicotiche che aiutano a neutralizzare e a rimuovere gli odori indesiderati .

Articolo scritto da Redazione PinkItalia

LA MIGLIOR CREMA ANTICELLULITE 2017 DI BARO COSMETICS