Provare l’alcol prime di 11 anni predispone a bere

provare l'alcol prime di 11 anni predispone a bere 7

Far provare il vino o altre bevande alcoliche ai bambini entro gli 11 anni di età, magari durante feste e le occasioni speciali, può predisporli maggiormente a iniziare a bere appena qualche anno dopo, in adolescenza.

Coloro che sorseggiano alcol prima di una certa età hanno infatti una quattro volte la probabilità di ubriacarsi o esagerare con gli alcolici rispetto ai coetanei.cinque volte.

Provare l'alcol prime di 11 anni predispone a bere
Provare l’alcol prime di 11 anni predispone a bere

È quanto emerge da uno studio pubblicato sul Journal of Studies on Alcohol and Drugs e condotto dalla Brown University, per il quale sono stati seguiti 561 ragazzi.

Provare l'alcol prime di 11 anni predispone a bere1

Intorno all’età di 11 anni quasi il 30 per cento degli studenti ha dichiarato di aver sorseggiato l’alcol, nella maggior parte dei casi offerto dai genitori in feste e occasioni speciali.

Raggiunta l’età di 14 e 15 anni, uno su quattro (circa il 25%) ha dichiarato di aver avuto una bevanda alcolica completa, rispetto al 6 per cento di coloro che non avevano mai provato alcol. Infine, uno su dieci (10%) dichiarava di essersi ubriacato o aver comunque esagerato, rispetto ad appena il 2 per cento di coloro che non erano stati precoci con l’alcol.

Provare l'alcol prime di 11 anni predispone a bere6

«I genitori non dovrebbero essere allarmati se hanno già lasciato che il loro bambino provasse il vino: non stiamo dicendo che è condannato. Semplicemente alcuni credono nel “modello europeo”, l’idea che l’introduzione dei ragazzi all’alcool presto, a casa, li abitui a un consumo responsabile, ma il nostro studio fornisce la prova del contrario» spiega una delle autrici dello studio, Kristina Jackson.

 

Articolo scritto da Redazione PinkItalia

LA MIGLIOR CREMA ANTICELLULITE 2017 DI BARO COSMETICS