Mamma mi ci porti? Vacanze per bambini in luoghi magici e insoliti

Vacanze per bambini in luoghi magici e insoliti

Vacanze per bambini in luoghi magici e insoliti

Stufi di portare i più piccoli in vacanza sempre negli stessi posti? Ecco alcuni suggerimenti per poterli stupire. Che ne dite di un “tree sleeping” (case sugli alberi) con i bambini nel cuore delle Dolomiti, o di dormire in un faro nel nord dell’Irlanda o sospesi in una bolla gigante in un parco naturale in Francia.

Destinazioni particolari e alloggi insoliti per stupire i più piccoli con vacanze per bambini magiche.

Ogni anno il 77% delle famiglie italiane fa almeno una vacanza con i propri figli che, tradotto in cifre, significa 5 milioni e 200 mila famiglie e 7,8 milioni di under 18 alle prese con le valigie e la mete da scegliere.

Per questa estate siete in cerca di una destinazione diversa dal solito, con un alloggio particolare in grado di stupire i bambini, ma anche di metterli a proprio agio? Ecco una selezione dei migliori “alloggi insoliti” dove andare con i bambini per una vacanza unica e indimenticabile.

  • Tree sleeping: la meraviglia di dormire sospesiVacanze per bambini in luoghi magici e insoliti

Chi non ha mai sognato di vivere in una casa su un albero? Al Caravan Park Sexten a Sesto in Alta Pusteria, nel cuore delle Dolomiti, in Alto Adige, il sogno diventa realtà. Ad adulti e bambini basta salire una scaletta per raggiungere il settimo cielo, ovvero una casa sull’albero di 35 metri quadrati a 3 metri e mezzo di altezza dove osservare la natura dall’alto, leggere, scrivere, ascoltare musica, riposare e volersi bene. Qui la mattina si viene svegliati dalla carrucola su cui è stato caricato il cesto con la colazione: comincia così una giornata con ritmi nuovi e la sospensione fisica rappresenta, come metafora, l’intervallo che ciascun ospite si prende dalla quotidianità. A proposito, in questo complesso per le vacanze c’è anche la casa dei bambini: basta avere tra i 4 e i 12 anni per poter entrare in una stanza piena di giochi. Per chi è un po’ più grande, c’è una camera con calcio balilla, tavolo da ping pong e air hockey. E per tutti c’è il cinema con 40 posti a sedere.

La diffusione di queste strutture è possibile grazie al loro materiale di base, il legno. Le sue caratteristiche tecniche e la sua leggerezza consente di realizzare camere sicure e confortevoli. La tradizione e la conseguente diffusione delle treehouse è particolarmente antica e solida in alcuni paesi europei, in cui si costruivano rifugi per i figli per farli giocare e permettere loro di avere uno spazio privato a loro completa disposizione. In questa scia si colloca La Cabane en l’Air a Neuilly-sur-Seine, nella regione dell’Île-de-France, non lontana da Parigi. Qui le case sull’albero sono addirittura 30. Non sono solo un’idea residenziale originale e sempre più aderente alla filosofia verde, ma anche un’opportunità di gioco irripetibile per bambini.

  • Una notte al faro

Il faro non è una semplice torre in pietra che si leva col suo unico occhio e veglia nella notte. Qui si impara a decrittare l’arrivo di una tempesta, ad ascoltare il vento, a convivere con gli uccelli, a provare il piacere per le piccole cose. Esperienze di vita e di vacanza che anche i più piccoli porteranno con sé per sempre.

Il faro di Fanad, per esempio, si trova all’estremo nord dell’Irlanda: la penisola di Fanad è uno degli angoli più suggestivi del Donegal. Il punto sicuramente più romantico e ricco di fascino è il faro posizionato sulla punta rocciosa più estrema di Fanad Head. Qui si vive il mare, il vento, si respira la salsedine, si entra davvero in contatto con gli elementi naturali. La costa nord dell’Irlanda è bellissima e affascinante, fanno parte del complesso del faro di Fanad i tre cottage self catering adiacenti.  Il sogno di affacciarsi sull’oceano trova piena realizzazione in questo tratto di costa poco urbanizzato, dove mucche e pecore sono più numerose delle persone.

  • Castelli per sognare e bolle giganti per notti magicheVacanze per bambini in luoghi magici e insoliti

E se il sogno (dei bambini) è diventare re e principesse, il castello della Domaine de la Tortiniere a Veigné, nella Loira francese, custodito in un parco secolare con giardini curati e uno splendido bosco, è una sicura realtà. Già, si tratta di un castello tra i castelli, in cui a rimanere più soddisfatti sono proprio i bambini: occorre solo scuoterli di tanto in tanto dal torpore per la troppa meraviglia.

Da un sogno all’altro, ecco le notti nelle bolle trasparenti nel bel mezzo di un parco naturale, proposte da una struttura molto speciale che si trova a Périgueux, de Limoges et d’Angoulême. Si chiama Nuit en Bulle: si tratta di una sfera di 4 metri di diametro con un letto matrimoniale e di una seconda più piccola di due metri di diametro. Qui trovano spazio tutti i comfort di una camera vera e anche di più. Un’innovativa dimora nella natura per rilassarsi, accogliente e intima, lontana dalle scadenze di tutti i giorni, in cui prendere una pausa e prendersi cura di sé.

fonte bimboinviaggio.com

Articolo scritto da Redazione PinkItalia

LA MIGLIOR CREMA ANTICELLULITE 2017 DI BARO COSMETICS