McDonald’s e McMamme, tiriamo le somme!

Progetto McMamme
Progetto McMamme

Abbiamo partecipato al Progetto McMamme lanciato da McDonald’s lo scorso Marzo insieme ad altre 9 Blogger e 300 Mamme reclutate online.

Ma cosa è successo in questi mesi?

Siamo andate insieme a vedere dove nascono i prodotti, abbiamo anche visitato il sito per la produzione del pane, nell’ambito del piano di visite di 4 filiere importanti di altrettante aziende italiane (Cremonini, Amadori, East Balt, Bonduelle) .

Un’altra esperienza molto bella ed istruttiva è stata la visita (ripetuta in più occasioni) delle cucine dei ristoranti, per capire gli standard seguiti in termini di materie prime, igiene e sicurezza, ma soprattutto per comprendere i dettagli tecnici nella preparazione dei piatti.

Abbiamo partecipato a questo progetto spinti dalla curiosità di verificare fino a che punto l’azienda ci avrebbe realmente coinvolto ed aperto le porte (sul serio o di facciata?) ma anche per capire quanto i nostri pregiudizi sarebbero stati eventualmente confermati o sconfessati.

McDonald’s ha aperto le porte sul serio delle filiere di produzione e delle cucine, ma non solo su quello, anche accogliendo le proposte e le considerazioni emerse, stupendoci in più riprese.

I nostri pregiudizi sono stati demoliti, perché ci siamo resi conto che le materie prime utilizzate sono le stesse che acquisteremmo in un qualsiasi supermercato. E questo vale dal punto di vista della qualità, della lavorazione, della sicurezza e dell’igiene.

Spesso ci facciamo problemi sui ristoranti McDonald’s non considerando che potrebbe essere di gran lunga più a rischio la trattoria sotto casa.

Ci siamo rese conto ancora di più anche delle differenze e peculiarità di qualità di McDonald’s Italia, che segue standard molto rigidi.

Cosa succederà dopo il progetto McMamme?

Abbiamo interagito insieme alle 300 mamme sui temi della Qualità, Servizi, Offerta e Divertimento riportando i contributi, le opportunità, le critiche ed i suggerimenti maturati non solo da noi ma anche da chi ci segue; l’azienda li ha accolti e darà seguito con progetti specifici.

Abbiamo proposto:

  • l’introduzione di tovagliette da colorare con pastelli per intrattenere i bimbi a tavola;
  • il potenziamento delle feste di compleanno puntando alla formazione del personale e introducendo nuovi temi e dei laboratori tematici per i bambini.
  • Inoltre si sta lavorando a un progetto che in futuro aprirà le cucine a visite per i genitori durante le feste di compleanno.

Quindi … scrolliamoci pregiudizi e sensi di colpa varcando le soglie di un ristorante Mc Donald’s, tenendo conto delle tante proposte preparate con le materie prime Italiane DOP per chi volesse frequentarlo anche più spesso!

Articolo scritto da Maria Cimarelli

LA MIGLIOR CREMA ANTICELLULITE 2017 DI BARO COSMETICS