Ricetta green: le lasagne integrali vegetariane

Ricetta green: le lasagne integrali vegetariane

lasagne integrali vegetariane

Una ricetta per le mamme da cucinare ai bambini, per le donne in gravidanza o per le amanti del biologico o della cucina vegetariana. Una volta si diceva che quando si era incinta si doveva mangiare per due.

Bene ormai si sa non è così, anzi se prima ti concedevi vizi e golosità appena rimani incinta il tuo ginecologo ti mette subito a stecchetto. Poche concessioni, anche se poi molte di noi tendono a non seguire proprio tutte le indicazioni. Io ricordo bene le prime parole del ginecologo: niente fritti, poca pasta e pizza, tanta frutta e verdura.

 

Ma per la pasta una eccezione era prevista: si a quella integrale. E così ripensando a quelle parole prende ispirazione la ricetta che vi propongo. Come fare a rinunciare al piatto nazionale della domenica come le lasagne Il mio escamotage: lasagne integrali.

 

Lasagne integrali vegetariane

Procedimento

Ovviamente potete decidere di acquistare la sfoglia già pronta. Se invece decidete di farla in casa ecco cosa fare.

Munirsi di tavola in legno sufficientemente grande se come me stenderete anche la pasta a mano.

Create una fontana con la farina dove al centro inserirete le uova e il pizzico di sale.

Sbattete bene le uova prima con la forchetta.

Una volta che queste sono bene amalgamate sempre con la forchetta piano piano unite la farina alle uova.

Quando con la forchetta non riuscite più a mescolare gli ingredienti usate le mani ed iniziate ad impastare.

Una volta che avrete ottenuto un impasto omogeneo create una sfera e copritela con la carta pellicola da cucina.

Lasciate risposare per circa 30 minuti in frigorifero. Siete poi pronti per stendere.

Anche qui potete scegliere tra le macchine, farete sicuramente prima, oppure fare a mano e per questo vi servirà un matterello bello lungo.

Stendetela più fina che potete. Lasciate asciugare un po’  la pasta e poi tagliatela in rettangoli più o meno grandi a seconda della dimensione della teglia che userete e di quanto volete fare prima nel fare gli strati.

Io solitamente faccio un po’ più grandi quelli che userò per primi per foderare la teglia e poi normalmente faccio dei quadrati grandi quanto il formato classico delle fotografia.

Preparazione del condimento

Lavate e tagliate a tocchetti piccoli la cipolla, la carota, il sedano e il cavolo cappuccio.

Mi raccomando tagliate quest’ultimo a pezzetti molto piccoli, si amalgamerà meglio il sapore con gli altri ingredienti e non avrete problemi di cottura troppo lunghi.

Mettete ogni ingrediente in una ciotola. Riducete a fettine molto sottili i 2 carciofi dopo averli privati delle foglie esterne e lasciateli a bagno in acqua e limone.

In una padella antiaderente dai bordi alti fate scaldare l’olio e versate prima gli odori (cipolla, carota e sedano) lasciate dorare appena e poi in sequenza il cavolo cappuccio, dopo qualche minuto i pisellini e infine i carciofi.

Lasciate insaporire qualche minuto e poi coprite con dell’acqua. Lasciate asciugare l’acqua a fiamma moderata.

Quando questa sarà completamente scomparsa gli ingredienti saranno cotti.

Mettete a bollire dell’acqua in una padella dal diametro bello largo con i bordi molto alti.

Quando questa bollirà versate del sale grosso e scottate appena la pasta. Lasciate scolare la pasta su degli strofinacci.

E man mano che si asciuga iniziate a preparare le lasagne creando i diversi strati con gli ingredienti preparati.

Terminate con l’ultimo strato dove dopo aver messo la pasta mettete sopra solo la besciamella il parmigiano e il fior di latte tagliato a pezzettini piccoli.

Mettete in forno e cuocete per circa 30 minuti a 180°.

Prima di servire concedetevi un peccato di gola: sull’ultimo strato posizionate delle chips di carciofo create con la 1/2 di carciofo tenuto da parte.

Ingredienti

(per 4 persone)

Per la sfoglia

  • 2 uova
  • 2 tazze circa di farina biologica integrale di grano tenero
  • un pizzico di sale

Per il condimento

  • 1 cipollotto fresco
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 200 grammi di pisellini novelli surgelati
  • 200 grammi di cavolo cappuccio
  • 2 carciofi e 1/2
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe q.b.
  • 1 tazza e 1/2 di besciamella (meglio se fatta in casa)
  • 1 bocconcino di fior di latte
  • parmigiano reggiano grattugiato

 

 

Buon appetito!

Tania Valentini

Spylong

Articolo scritto da Redazione PinkItalia

LA MIGLIOR CREMA ANTICELLULITE 2017 DI BARO COSMETICS