Dipendenze affettive. PinkItalia intervista lo psicologo Massimo Borgioni

Dipendenze affettive. PinkItalia intervista lo psicologo Massimo BorgioniDipendenze affettive. PinkItalia intervista lo psicologo Massimo Borgioni.

Sempre più spesso facciamo i conti con una serie di cambiamenti con i quali la società ci confronta. In particolare, l’uso smodato della rete, dei social network e delle chat di vario tipo creano un terreno fertile per nuove modalità di relazione che non sempre sono indice di benessere. Essere sempre connessi, infatti, ci spinge verso una relazionalità compulsiva che si traduce, poi, in rapporti sentimentali disfunzionali.

Ne abbiamo parlato con il dott. Massimo Borgioni, psicologo e psicoterapeuta, autore del libro “Dipendenze e Controdipendenze affettive”.

Dipendenze affettive. PinkItalia intervista lo psicologo Massimo Borgioni
MASSIMO BORGIONI

“Le dipendenze affettive”, spiega il dott. Borgioni, “costituiscono una forma di disagio oggi piuttosto diffuso e soggetto al rischio di evolvere verso una  vera e propria deriva patologica”.

Esso diviene, quindi, una patologia alla stregua di un qualsiasi disturbo da uso di sostanze psicoattive abbracciando, però, dimensioni più vaste. Tale disagio assume una doppia forma: quella della dipendenza e quella della controdipendenza.
Dipendenze affettive. PinkItalia intervista lo psicologo Massimo Borgioni

“Nel caso della dipendenza affettiva”, ci spiega il dott. Borgioni, “la persona non riesce a stare da sola, non riesce a far nulla in autonomia e ha costantemente bisogno di aggrapparsi a qualcuno- il/la partner in questo caso-  per sentirsi rassicurata e per percepire un senso di autostima”.

In questo caso, la solitudine viene avvertita come un vissuto estremamente angosciante da cui fuggire; un terrificante senso di vuoto che solo la presenza dell’altro riesce ad ‘anestetizzare’.

“La controdipendenza affettiva”, continua il Borgioni, “si manifesta esattamente all’opposto.

La persona, in questo caso, è così spaventata dall’incontro con il/la partner da evitare in tutti modi un tipo di relazione intima. La negazione del bisogno dell’altro nasconde, in realtà, la necessità di fuggire dalla propria stessa dipendenza”.

In questo caso, quindi, la solitudine diventa una forma di isolamento necessario a sottrarsi a qualsiasi rapporto profondo.

Dipendenze affettive. PinkItalia intervista lo psicologo Massimo Borgioni

Il nostro autore ci sottolinea come “ciascuno di noi cerca nell’altro la parte che sente mancare in se stesso; ed è per questo motivo che, nelle relazioni di coppia, dipendenti e contro dipendenti si attraggono fortemente”.

L’incontro tra persone apparentemente distanti e inconciliabili tende a creare una situazione paradossale per cui “ciascuno chiede all’altro proprio ciò che l’altro non è assolutamente in grado di offrire”.

“Il dipendente” continua Massimo Borgioni “chiederà ossessivamente attenzioni al contro dipendente, che per sua natura tende a non darne, mentre il contro dipendente si sentirà costantemente soffocato dal partner dipendente che cerca  di accorciare quelle distanze di ‘sicurezza’ che lui invece ha così tanto bisogno di mantenere”.

A questo punto, viene da chiedersi se è possibile risolvere questa problematica e iniziare a vivere relazioni più equilibrate e soddisfacenti.

Dipendenze affettive. PinkItalia intervista lo psicologo Massimo Borgioni

E’ possibile risolvere tale disagio integrando, innanzitutto  dentro se stessi, la capacità di chiedere e di affidarsi all’altro con quella di essere autonomi e autoaffermativi. Armonizzare queste due competenze”, continua Borgioni, “senza viverle più come alternative l’una all’altra consentirà alla persona di costruire gradualmente un rapporto più funzionale con se stessa creando, così, legami più flessibili ed equilibrati con l’altro. La psicoterapia in questo senso rappresenta un valido aiuto”.
Dipendenze affettive. PinkItalia intervista lo psicologo Massimo Borgioni

Una sfida decisamente impegnativa, ma possibile.

Ebbene, tutto questo ed altro ancora sul libro “Dipendenze e controdipendenze affettive”.

Da non perdere!

 

Dott.ssa Antonella D’Oriano

Psicologa, psicoterapeuta

Articolo scritto da Redazione PinkItalia

LA MIGLIOR CREMA ANTICELLULITE 2017 DI BARO COSMETICS