Come realizzare un arredamento Shabby Chic

Come realizzare un arredamento Shabby Chic

arredamento shabby Chic come fare6

Come realizzare un arredamento Shabby Chic? In tanti si pongono questa domanda soprattutto perchè è lo stile del momento.

Lo Shabby Chic  è infatti una delle principali tendenze degli ultimi anni. La parola shabby significa letteralmente trasandato , ma possiamo anche estendere il suo utilizzo riferendoci a qualcosa che è stato rovinato, sciupato, oppure addirittura invecchiato.

Come realizzare un arredamento Shabby Chic

Il termine è stato coniato negli anni ’80 dalla rivista The World of Interiors ma portato alla ribalta un decennio più tardi dalla designer Rachel Ashwell che fondò una società omonima, per l’appunto la Shabby Chic.

“Il comfort, la bellezza dell’imperfezione, il fascino degli oggetti rovinati dal tempo e il piacere del vivere semplice e pratico: questi sono i fondamenti di ciò che oggi conosciamo come  lo stile Shabby Chic.”

Come realizzare un arredamento Shabby Chic

Così Rachel Aswell, l’inventrice del termine Shabby Chic, scriveva nell’introduzione al suo libro“Shabby Chic” nel 1996. In questi anni lo stile Shabby, che nel frattempo ha perso la parola “Chic”, è diventato un vero e proprio stile di vita anche in Italia.

 

Forme, colori e materiali dello shabby chic

Come realizzare un arredamento Shabby Chic
Lo shabby ama la patina del vissuto, gli oggetti un po’ logori.
Questo particolare stile d’arredo è caratterizzato da colori chiari, ambienti luminosi, atmosfere romatiche e decorazioni floreali.

Un vecchio mobile dimenticato in qualche angolo della nostra soffitta, con lo shabby potrebbe essere restituito a nuova vita e diventare un complemento d’arredo pregevole e alla moda.

Dalle credenze alle cassettiere, dalle sedie agli svuotatasche, le forme dello shabby sono semplici e tendenti al country, pulite e lineari; talvolta alcuni particolari, come i piedi di un mobile o la cornice di uno specchio, possono assumere forme più arrotondate, anche con volute, mantenendo rigorosamente i dettami del classico rivisitato.

I colori più usati nello stile shabby sono tenui, opachi e chiari.

Semplice, naturale e facile da realizzare lo stile shabby, si adatta a tutte le case e può essere declinato in tutti gli stili.

Come realizzare un arredamento Shabby Chic

Dalle case di campagna con qualche nota romantica e di sapore “Vecchia Inghilterra” agli interni contemporanei con i divani ricoperti da stoffe naturali e mobili Ikea (proprio così).

Naturalmente lo shabby funziona anche nell’arredo più trazionale con qualche mobile chiaro ad “alleggerire” gli interni arredati con mobili antichi. Tutto all’insegna della semplicità e praticità.

Uno stile dunque che puoi inserire nel tuo arredo senza stravolgere la tua casa. Ti basta colorare le pareti con un colore pastello di sapore vintage e recuperare un vecchio mobile colorandolo di bianco latte o lillà chiaro.

 

Articolo scritto da Redazione PinkItalia