Quali business sono stati soppiantati dall’avvento degli smartphone

come-ti-mangio-il-business

Se vi dicessero che il vostro mondo sta tutto in pochi centimetri, fareste fatica a crederci? Oppure guardereste immediatamente il vostro smartphone?

Perché sì, è proprio lì che sta tutto quello che serve, come ha rilevato l’azienda Minimegaprint stampa online. Infatti, sono sempre di più le applicazioni che offrono strumenti che, in passato, avevano una dimensione propria. Scopriamo insieme quali sono e come tali business siano stati soppiantati dall’avvento degli smartphone.

Per immagini e video meglio uno smartphone

In cima alla lista ci sono macchine fotografiche e videocamere che grazie alla sempre maggiore velocità e migliore qualità delle immagini che vengono catturate con gli smartphone, oltre che per via della condivisione tramite social, sono sempre meno richieste come apparecchiature a sé stanti. Naturalmente, marchi storici del settore, come ad esempio la Kodak, hanno risentito di tale cambiamento.

In viaggio con lo smartphone

Per non parlare delle mappe, sia in formato cartaceo che in un accessorio che sembrava quasi essere diventato immancabile nelle nostre automobili: il navigatore satellitare. La principale azienda produttrice, l’olandese TomTom ha subito un fortissimo calo nelle vendite a seguito del sempre maggiore utilizzo degli strumenti di navigazione presenti negli smartphone.

Mai senza musica, film e videogames, grazie allo smartphone

Il settore musicale, inizialmente colpito dall’avvento di siti e programmi di file sharing, è stato poi ulteriormente e radicalmente modificato dall’avvento degli smartphone dotati di applicazioni che permettono di ascoltare la radio, ma anche di scaricare e sentire la musica ovunque. In questo senso, è di certo impressionante che la stessa Apple abbia recentemente dovuto dire addio ai lettori mp3 con cui in passato aveva conquistato un vastissimo pubblico.

Stesso percorso per i lettori DVD che nonostante le innovazioni tecnologiche sono ormai un prodotto per la nicchia dei cinefili incalliti, mentre i nuovi colossi come Netflix hanno conquistato il grande pubblico decretando la fine di business come Blockbuster.

Anche le consolle per i videogiochi, nonostante siano state a lungo il regalo più ambito per moltissimi ragazzi, oggi sono quasi cadute nel dimenticatoio. La bancarotta di Atari nel 2013 ed il crollo in borsa del titolo Nintendo tra il 2007 e il 2012 pari all’88% del suo valore, sono dati non trascurabili.

I business della carta che cambiano forma

Probabilmente, poi, tra i primi a gioire della possibilità di avere libri, documenti, dizionario, enciclopedia, calendario, rubrica telefonica, blocco note e biglietti di treni, aerei, ma anche di spettacoli e concerti, in formato digitale ci sono stati proprio gli alberi. Pensate a quanta carta e a quanto spazio risparmiamo ogni anno grazie alla nuova dimensione che questi strumenti hanno assunto nei nostri smartphone.

smartphone_cannibale

 

Articolo scritto da Redazione PinkItalia

LA MIGLIOR CREMA ANTICELLULITE 2017 DI BARO COSMETICS