L’ Amarone: scopriamo gli abbinamenti in cucina per realizzare piatti unici

Dal sapore pieno e vellutato l’Amarone della Valpolicella è uno fra i vini rossi più apprezzati nel mondo, a partire proprio dai palati più esigenti.

Chi apprezza i gusti sopraffini non esiterà a raccogliere tutti i consigli utili per garantirsi i migliori accostamenti fra vino e pietanze, di cui godere appieno a tavola.

Per valorizzare i sapori del cibo niente di meglio che valutare le fragranze che un rosso meraviglioso come l’Amarone è in grado d’infondere. A darcene la conferma è  Guido Accordini, uno dei massimi esperti di settore, produttore vitivinicolo e gestore, insieme alla moglie Liliana, della Accordini Igino Winery, un luogo davvero speciale e accogliente dove la degustazione diventa un’esperienza olfattiva e gustativa a 360 gradi.

L’Amarone, come spiega Guido Accordini, vanta virtù quali la morbidezza, che si abbina perfettamente soprattutto ai piatti speziati, privilegiando la tavola invernale.

Amarone e antipasti per una partenza di gusto

Stuzzichini e antipasti trovano nell’Amarone un degno compagno di avventure culinarie. Scegliere di abbinarlo a taglieri di formaggi stagionati, che sono espressione del territorio veneto, si rivela perfetto. Soluzioni apprezzabili come quelle che considerano di innaffiare con il rosso crostini di pane conditi con ragù di carne, e optano per l’utilizzo dell’Amarone per sfumare salmì di lepre, fagiano e ragù di fegatini.

In cottura quale ingrediente per esaltare il sapore dei primi

L’Amarone diventa artefice di primi gustosi, entrando in qualità di ingrediente nel risotto, nella predisposizione del ragù con cui condire le lasagnette, e per preparare la pasta e fagioli alla veneta. Ingrediente ma non solo. L’Amarone è una garanzia anche se si sceglie semplicemente di sorseggiarlo fra un boccone e l’altro, per dare un’ulteriore sferzata di sapore.

I secondi dai sapori forti, apprezziamoli al meglio innaffiandoli con l’Amarone

Degno di nota anche l’abbinamento con i secondi piatti. L’Amarone esalta il sapore delle carni a partire dalla cacciagione, per passare agli arrosti e ai brasati. Doppio l’utilizzo del vino con i secondi, quale ingrediente da utilizzarsi in cottura per sfumare, e quale bevanda per accompagnare il consumo del cibo.

L’Amarone è ampiamente utilizzato nella preparazione delle tipiche ricette venete, per cucinare la  “Pastissada de caval” o lo stracotto d’asino, che necessitano di cotture estremamente lente, capaci di esaltare appieno i sapori.

Le note speziate e fruttate dell’Amarone per dolci casalinghi

L’Amarone viene utilizzato anche per preparare tutta una serie di dolci casalinghi. Si va dai biscotti secchi ai dolci che sfruttano il riciclo di cibi avanzati quali polenta e pane. L’Amarone è perfetto per ammorbidire regalando interessanti note speziate e fruttate.

Articolo scritto da Redazione PinkItalia